BRACCATA DEL 3 MARZO

Pubblicato il 20 febbraio 2018 in News Fabrizio Già letto 826 volte

SABATO 03 MARZO 2018
Cacciata al cinghiale su palchetti
MASSIMO 8 PALCHETTI

IN OGNI PALCHETTO POTRANNO ESSERE PRESENTI UN NUMERO DI DUE CACCIATORI MA CON UN UNICO FUCILE

IL COSTO DI OGNI PALCHETTO E’ DI €.500

(DA DIVIDERE FRA I DUE CACCIATORI OCCUPANTI IL PALCHETTO)

GLI ANIMALI IN ABBATTIMENTO NELL’INTERA CACCIATA, SARANNO UN NUMERO MASSIMO DI 20 A PRESCINDERE DALLA LORO GRANDEZZA, CON LA PROPRIETA’ DI NUMERO 2 ANIMALI A PALCHETTO, L’ECCEDENZA RIMARRA’ DI PROPRIETA’ DELL’AZIENDA.

PROGRAMMA
Ritrovo di tutti i partecipanti presso la casa di caccia alle ore 08,00. Un ottima colazione a base di specialità Toscane vi aiuterà ad attendere l’arrivo di tutti i partecipanti. Non appena ultimato la registrazione dei partecipanti ed il sorteggio per l’assegnazione dei palchetti ci incammineremo verso il nostro luogo di caccia e quando l’ultimo partecipante sarà pronto sul proprio palchetto si darà il via alla cacciata. L’inizio ed il fine cacciata sarà contraddistinto dal mitico suono del corno del nostro capo caccia. Al nostro ritorno alla casa di caccia troveremo ad attenderci specialità alla brace e delle ottime bruschette ma non prima di aver assaporato delle gustosissime pappardelle al cinghiale, il tutto accompagnato con dell’ottimo vino rosso e dolci Toscani.

Nella quota dei 500 € è compreso:
• Ingresso in azienda;
• Colazione e pranzo;
• Cani da seguita e relativi battitori;
• Numero massimo 20 abbattimenti (totale della cacciata) della specie cinghiale ;
• Trasporto nella casa di caccia degli animali abbattuti;
• Scuoiatura e sezionatura degli animali abbattuti;
• Numero due cinghiali (a palchetto) di proprietà compresi gli eventuali trofei;

Obblighi dei partecipanti:
• Ogni partecipante dovrà essere in possesso del relativo porto d’armi per uso caccia e polizza assicurativa, ambedue in corso di validità.
• Ogni partecipante dovrà indossare degli indumenti ad alta visibilità;
• Per nessun motivo il partecipante dovrà lasciare o scendere dal palchetto assegnatogli;
• Il tiro dovrà essere effettuato di fronte o alle proprie spalle, facendo comunque attenzione al sopraggiungere dei battitori e dei cani da seguita;
• Si potrà caricare l’arma solo quando il nostro capo caccia tramite un suono di corno, darà inizio alla cacciata;
• Al suono del corno del fine cacciata, ogni partecipante dovrà provvedere immediatamente allo scarico dell’arma;

PER INFORMAZIONI: ANTONIO 328-8939430 – GIGI 330271729 – FABRIZIO 347-7272665
www.atvperolla.it